8 aprile 2020 - 01:05
logotype

Fabbricasocietà

Tematiche

IRPEF

L’Irpef è l’imposta dovuta dalle persone fisiche. È un’imposta che aumenta progressivamente con il crescere del reddito imponibile e si calcola applicando determinate aliquote, diverse a seconda dello scaglione in cui si colloca lo stesso reddito.

Reddito imponibile Aliquota IRPEF (lorda)
FINO A 15.000

23%

23% sull'intero importo
OLTRE 15.000 E FINO A 28.000

27%

3.450 + 27% parte eccedente 15.000
OLTRE 28.000 E FINO A 55.000

38%

6.960 + 38% parte eccedente 28.000
OLTRE 55.000 E FINO A 75.000

41%

17.220 + 41% parte eccedente 55.000
OLTRE 75.000

43%

25.420 + 43% parte eccedente 75.000


Per determinare il reddito imponibile (prima colonna dello schema) è sufficiente sottrarre dal reddito complessivo gli oneri deducibili (vale a dire tutte le somme indicate nell’articolo 10 del Tuir) e la deduzione per l’abitazione principale (e sue pertinenze).

Una volta quantificato il reddito imponibile ai fini Irpef, si ottiene l’imposta (lorda) applicando a questo importo le aliquote (seconda colonna dello Schema).

Si arriva al prelievo Irpef effettivo (imposta netta), diminuendo l’imposta lorda, fino alla concorrenza del suo ammontare, di tutte le detrazioni riconosciute (per familiari a carico, per tipologia di reddito posseduto,per spese sostenute, eccetera).

Il contribuente il cui reddito annuo complessivo ricade nall'area di esenzione Irpef non dovrà versare imposte Irpef per il relativo anno:

  • Redditi da lavoratore autonomo sino a 4.800
  • Redditi da lavoratore dipendente sino a 8.000 euro (su 12 mesi di lavoro)
  • Redditi da pensione:
    • sotto i 75 anni di età: sino a 7.500 euro (con pensione percepita per l'intero anno)
    • sopra i 75 anni di età: € 7.750 (con pensione percepita per l'intero anno)
  • Redditi da terreni sino a 185,92 euro
  • Redditi da fabbricati sino a 500 euro
  • Rendita catastale "prima casa" e relative pertinenze (autorimessa, posto auto, cantina, ...)

L'area di esenzione si allarga ulteriormente nel caso di uno o più familiari a carico grazie alle relative detrazioni per familiari a carico. Dove si definisce familiare a carico qualsiasi familiare a cui si provvede e avente un reddito personale non superiore a 2.840,51.